mercoledì 18 dicembre 2013

Semifreddo gelato al torrone - ricetta n° 35

Avevo questa ricetta da 4 anni minimo, scritta su un foglio di carta dalla signora che l'ha creato. Una signora romana come me, che vive a Pescara da tantissimi anni, e che ho conosciuto nella salumeria dove ho lavorato tempo fa. Ogni anno, a Natale la vedevo comprare 3/4 scatole di torrone di quello duro con ricopertura di cioccolato fondente alla volta. Lei mi diceva sempre che era per fare questo dolce. Allora incuriosita, gli chiesi la ricetta. Ma mai avrei creduto che fosse davvero così
buono. Il risultato finale è un semifreddo eccezionale di gusto e di consistenza, ma dovete provarlo perché voi possiate dire la stessa cosa che ho detto io. Alla ricetta ho solo fatto una piccola aggiunta. Mi erano avanzate delle mandorle macinate, di un dolce fatto il giorno prima e quindi le ho utilizzate mettendole all'interno del dolce. Semplice e veloce per un risultato d'effetto. Io ne preparerò 2, uno per la sera della vigilia e l'altro per il giorno di Natale. Vi scrivo alcuni dettagli. Potete provare a farlo anche con altri torroni, ma l'importante è che siano di buona marca e del tipo duro, con la ricopertura di cioccolato fondente sopra e torrone classico bianco duro all'interno con mandorle o nocciole. Potete metterlo in uno stampo da plum-cake ricoperto di carta forno, o come ho fatto io, nello stampo in silicone. Quando lo dovrete rovesciare, dovete semplicemente immergere la base del contenitore in un recipiente che contenga acqua molto calda, il tutto per qualche secondo, in questo modo il calore sullo stampo permetterà lo staccarsi del semifreddo dalle pareti del contenitore. Così voi potrete rovesciarlo sul piatto di portata. Mangiatelo freddo, come se fosse un gelato, ma se voi non gradite il troppo freddo, tenetelo fuori del congelatore per 10/15 minuti, prima di impiattarlo. Preparatelo sempre il giorno prima , per poterlo mangiare la sera dopo. Questa ricetta l'ho realizzata con la collaborazione della mia amica Chiara, che saluto e ringrazio per il bel tempo passato insieme a cucinare, una mattinata piena di divertimento e a raccontarci di noi in mezzo a tante pietanze preparate con amore, passione e felicità  E appena avrò la possibilità, pubblicherò la foto che ci hanno fatto alla fine della preparazione, contente e sorridenti per il dolce meraviglioso che ne è venuto fuori, dalla nostra collaborazione. Bene per oggi è tutto, e ci vediamo alla prossima ricetta di Natale, vi auguro una buona serata.

Dose: per 10 persone
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di congelamento: 24 ore

Ingredienti: 6 tuorli d'uovo, 6 cucchiai di zucchero, 1 torrone Amor Pernigotti, 500 ml di panna fresca da montare, 100 g di mandorle macinate in un mixer.

PREPARAZIONE:

Prendete il torrone e fatelo tutto a scaglie con un coltello.


Montate i tuorli con lo zucchero.



Montate la panna.


Amalgamate la panna fresca alla crema di rossi d'uovo, mescolando dal basso verso l'alto.


Prendete lo stampo in silicone e bagnatelo con acqua fredda all'interno, sulla base mettere uno strato di torrone.


Poi fate uno strato di crema, mandorle macinate e di nuovo torrone.


Un'altro strato di crema e di mandorle macinate.


Un'altro strato di torrone e crema, fino a finire gli ingredienti, terminate l'ultimo strato con il torrone.


. Con lo stampo che ho usato io sono usciti 3 strati. Coprite lo stampo con la carta forno, e mettete nel congelatore per 24 ore. Per rovesciare il dolce mettete la base dello stampo a contatto con l'acqua calda. Versate sul piatto di portata e servite.


Ed ecco un particolare del semifreddo al torrone.



Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.