domenica 2 marzo 2014

MIGLIACCIO - RICETTA N° 61

Buongiorno a tutti e buona Domenica. Son reduce di una festa di compleanno rigorosamente tutti vestiti da Carnevale. Ieri sera ho trascorso il mio tempo con Cappucetto Rosso e il Lupone Guido, con la Spagnola e il Mandarino Cinese, con una coppia di Egiziani, con la Streghetta e il Marinaio, con 2 Arbrè Magic, con Charlie Chaplin e un Indiano, con un Giullare e la Mascherina Rosa occhi di gatto, uno Stregone e la Strega, che ero io. Ringrazio tutti i
miei amici e in particolar modo i padroni di casa per il divertimento e il bellissimo tempo trascorso insieme.  Era da tempo che non mi vestivo, e devo dire che ieri sera, mi sono divertita tantissimo, sia nel  truccarmi a  tema con il vestito scelto, che nella festa nel suo insieme. Ma daltronde il Carnevale significa proprio questo, divertimento, travestiti da quello che si è scelti di impersonare e  mangiare i dolci della tradizione. Ebbene, oggi vi propongo un'altro dolce di carnevale, il Migliaccio, tipico dolce campano che si prepara proprio in questo periodo. Documentandomi sul blog, ho appreso che anche di questo dolce ne esistono diverse versioni,  chi non ci vuole la ricotta, chi ci mette l'uvetta e così via. Questa è la mia versione, che è venuta fuori seguendo una ricetta, ma poi in corso d'opera, mi sono resa conto di aver modificato qualche dose, e anche il procedimento, tutto questo per errore. E siccome il dolce è venuto benissimo, vi scrivo esattamente quello che ho fatto io. Il dolce rimane rigorosamente basso, e morbidoso dentro, e colorato in superficie come nelle foto, di un bel colore marroncino. Questo è il secondo dolce con il semolino che vi propongo. Ed anche questo è davvero buono buono buono. E mi raccomando, questo dolce dolce è consigliabile farlo almeno il giorno prima, perché in questo modo si amalgamano tutti i sapori ed aromi. Bene l'appuntamento è per domani, con un'altra ricetta. Ora vi auguro una buona giornata, e tanti buonissimi preparativi per il vostro Carnevale.

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti

Ingredienti: 600 ml di latte senza lattosio, 30 ml di acqua, 30 g di burro, la scorza di un limone non trattato, 1 bustina di vanillina, 130 g di semolino, 260 g di zucchero, 3 uova maxi, 260 g di ricotta di mucca fresca, 50 g di limoncello (quello che ho usato io è fatto in casa).

PREPARAZIONE:

In una pentola mettete a scaldare il latte, l'acqua, la scorza del limone fatta a strisce, il burro, la vanillina, e lo zucchero.


Nel frattempo che il latte arrivi a bollore, in una ciotola capiente, sbattete le uova con le fruste e mettete da parte.


Appena il latte bolle,  togliete le bucce di limone e versate il semolino, e mescolate fino a che il semolino non assorbe tutto il liquido  e diventa una crema.



Travasate in un'altra ciotola per farlo raffreddare leggermente. Io ho aspettato 7/8 minuti, mescolando in continuazione per accelerare l'evaporare del calore.


Unite  la crema di semolino nella ciotola delle uova e mescolare energicamente.


Aggiungere la ricotta e mescolate fino a che sia assorbita completamente.


Unite il limoncello.


Travasate nello stampo imburrato, il mio misurava cm 26 di dm, e mettete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.


Passato il tempo necessario, si sarà formato il colore marroncino in superficie. Togliete dal forno, e aspettate 30 minuti prima di toglierlo dallo stampo.


Travasate il dolce sul piatto da portata, fatelo raffreddare completamente, e riponetelo in frigorifero fino al giorno dopo, o fino al momento in cui lo volete mangiare.



Ed ecco una fetta di Migliaccio di Carnevale visto da vicino.



Ecco qualche foto del nostro carnevale a casa dei miei amici Valentina e Marcello.










Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.