giovedì 1 maggio 2014

PIZZA DI FORMAGGI - RICETTA N° 82

Anche se in forte ritardo, come vi avevo promesso, questa è la pizza rustica di formaggi che faceva mia nonna Anna nel periodo di Pasqua, come vi ho detto nella ricetta predente, quella dei fiadoni. Sfornava da sola in un'intera giornata pizze di formaggio e fiadoni a volontà. Ricordo, che il tavolo del salotto era pieno, non rimaneva neanche un'angoletto libero, ricordo il profumo inconfondibile dei formaggi che usava, e ricordo il
colore giallo di queste torte, che in cottura grazie al tuorlo d'uovo spennellato sopra, regalava un dorato giallo inconfondibile. Ho ricreato le dosi andando ad occhio, perché purtroppo, non avevo la ricetta della nonna, ma all'assaggio posso dire di essere riuscita ad ottenere lo stesso sapore della pizza che faceva la nonna. Vi  ricordando che potete farla come me, o variare anche in questo caso i formaggi e le proporzioni degli ingredienti a seconda del vostro gusto personale. Oggi passerò questa giornata in compagnia dei miei amici, e siccome mi hanno detto di portare un rustico, questa è la torta che porterò.Vi lascio augurandovi una buona giornata e buon 1° Maggio a tutti voi. Alla prossima ricetta.

Dose: 20/30 porzioni
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 50 minuti

Ingredienti per la sfoglia:  500 g di farina 00, 100 g di vino bianco, 100 g di olio e.v.o., 2 uova, 1 pizzico di sale,  - 1 rosso d'uovo per spennellare-

Ingredienti per il ripieno: 5 uova medie, 150 g di formaggio grana grattugiato, 100 g di rigatino grattugiato, 100 g di pecorino saporito grattugiato, 200 g di ricotta di mucca, sale e pepe in polvere q.b., 150 g di mortadella fatta a cubetti. 


PROCEDIMENTO:

In una ciotola mettete la farina a fontana, mettevi l'olio, il vino, le uova e il sale e impastate.


Quando tutti i liquidi si saranno assorbiti trasferite il composto su una spianatoia o un piano di lavoro. Impastate fino a che l'impasto diventerà liscio, fate un panetto.



Stendete con il mattarello il panetto direttamente sulla carta forno, dandogli la forma rettangolare di una teglia, e nel frattempo, preparate il ripieno.


Mescolate in una ciotola la ricotta, le uova, i formaggi, il prosciutto cotto, la mortadella il pepe e il sale q.b.



Versate il ripieno all'interno della pasta.


Rifilate i bordi con una rondella.


Impastatele di nuovo e stendetele con il mattarello e decorate con le strisce di pasta avanzate facendo una griglia. Spennellate la superficie con l'uovo sbattuto.



Infornate in forno preriscaldato, a 180° per 40/50 minuti.


Sfornate e fate raffreddare completamente prima di mangiare.


Fatela a quadretti e portatela in tavola.


Ecco un particolare visto da vicino.






6 commenti:

  1. Ho fatto questa ricetta..e' Uscita davvero buona..

    RispondiElimina
  2. Anonimo - Sono davvero contenta, grazie mille per il tuo commento.

    RispondiElimina
  3. Essendo vegetariana sostituirò la mortadella con i wurstel di tofu 😊

    RispondiElimina
  4. Ottima idea Martina, ti copierò, perché anche a me piacciono tantissimo e variare non fa mai male.

    RispondiElimina
  5. Anche io sono abruzzese e la voglio fare xche anche mia nonna la faceva x pasqua grazie x la ricetta...volevo sapere la misura del contenitore ,p s.vassoio alluminio 8 porzioni può andare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adele sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta e sopratutto che abbiamo in comune le nonne che preparavano questa pizza della tradizione. .... le nonne davvero un valore inestimabile. Per quanto riguarda il contenitore da 8 porzioni credo che vada bene, ma suppongo che ti avanzi l'impasto e ripieno. Se ciò dovesse accadere munisciti di uno stampo più piccolino dove recuperare impasto e ripieno in più per fare quindi una pizza più piccola Impasto e ripieno in più possono anche essere congelati per essere usati in un secondo tempo. Fammi sapere, un forte abbraccio Daniwella.

      Elimina

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.