venerdì 17 ottobre 2014

GNOCCHI DI ZUCCA - RICETTA N° 127

Questi gnocchi li ho cucinati diverso tempo fa, poco prima che la zucca sparisse dai banchi del mercato per ripresentarsi alla fine di questo agosto. E devo dire che ero un po' diffidente sulla riuscita della massa e sulla bontà. Invece mi sono dovuta ricredere. Impasto perfetto, e gusto unico. Li ho sempre voluti provare a fare, fin da quando, vivevo da sola. Ricordo, che a suo tempo, facevo la spesa in un discount vicino casa, che vendeva gli gnocchetti di zucca in busta. Ma una volta cotti, tutto mangiai, fuorché, gli gnocchi con la zucca. O meglio ancora, quello che era rimasto degli gnocchi che avrebbero dovuto contenere la zucca come ingrediente principale. Quello che ritirai su, dallo scolapasta, furono pochissimi gnocchi, perché il resto si era sgretolato e sciolto all'istante, appena li ho messi nell'acqua in ebollizione ; e delusione più concreta non sapevano affatto di zucca. Non sapevano proprio di niente. Quando sono andata a leggere gli ingredienti, la percentuale di zucca era davvero poca rispetto a tutte le altre cose descritte all'interno. Ormai sapete l'amore che ho per questo ortaggio, quindi perché non provarci per davvero, visto che rimandavo e rimandavo da anni ? Per me è stato un risultato soddisfacente. Se li vorrete provare per la vostra festa di Halloween, rimarrete soddisfatti anche voi per il risultato. Solitamente si consiglia di condire questi gnocchi con il burro fuso e salvia, perché il condimento non deve sovrastare un gusto così delicato come questo, ma se questo accostamento non vi piace, potete condire i vostri gnocchi di zucca anche con del sugo di pomodoro semplice, ma sempre spolverati di Parmigiano o Grana grattugiati. Io sono alle prese con l'organizzazione della cena di Halloween a casa di amici, anche quest'anno faremo un menù a base di zucca.  E voi vi state organizzando ? Forza allora, coraggio, scegliete qualche mia ricetta eppoi fatemi sapere cosa avete scelto. Un'abbraccio a tutti e buona giornata.


Dose : per 4 porzioni
Preparazione : 1 ora
Cottura zucca : 30 minuti

Ingredienti : 350 g di patate farinose già sbucciate, 350 g di polpa di zucca già pulita, 150 g di farina 0, 150 g di farina di semola, 1 uovo, sale q.b., 80 g di burro, 4 cucchiai di formaggio grattugiato (o grana grattugiato o Parmigiano) + q.b. da spolverare come condimento, noce moscata e pepe q.b. qualche foglia di salvia fresca (potete sostituirla anche con quella secca come me).

PREPARAZIONE :

Tagliate a tocchetti la zucca e mettetela a cuocere in forno per 30 minuti a 180°.


Lessate le patate fatte a cubotti fino a che saranno morbide e schiacciatele con il passapatate, e mettetele in una ciotola.



Quando la zucca è cotta, scolatela dal liquido senza buttarlo, conservatelo per altre preparazioni come un brodino di verdure (contiene comunque sostanze nutritive).
Schiacciate con una forchetta la polpa di zucca (se preferite frullatela con il frullatore a immersione).


Riprendete la ciotola dove a avete già schiacciato le patate, aggiungete la polpa di zucca schiacciata, 4 cucchiai di formaggio grattugiato che avete scelto, le farine, il sale, il pepe, la noce moscata e l'uovo.


Amalgamate il tutto e impastate su una spianatoia o su un piano di lavoro, come per gli gnocchi di patate (cliccate qui per vedere il procedimento) aggiungendo se serve un'altro po' di farina.


Fate dei bastoncini lunghi, tagliateli a pezzetti di 2 cm circa.



 Schiacciateli con il dito sul rovescio della grattugia per dargli la caratteristica forma.


Man mano che li fate, adagiateli su un un vassoio spolverato di farina.


Gettateli in una pentola con abbondante acqua calda in ebollizione, e quando vengono a galla lasciateli cuocere ancora un minuto.


Usate uno scolapasta per scolarli, e metteteli nella padella dove avrete sciolto il burro fuso e salvia, oppure con un sughetto caldo di pomodoro. Spolverate con abbondante formaggio grattugiato a piacere, mescolate, impiattate e servite caldi.



Ecco un particolare visto da vicino


Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.