sabato 4 ottobre 2014

POLLO ALLA CACCIATORA - RICETTA N° 124

Questo è uno dei miei cavalli di battaglia. Se avete invitati a pranzo o a cena, se volete cucinare qualcosa di economico, se volete un pollo che sappia di buono, se siete tra quelli che cucinano e congelano piatti squisiti per averli già pronti, allora questa ricetta fa al caso vostro. Nella sua infinita semplicità di preparazione, è un piatto che vi farà fare un figurone. Tipico piatto
Toscano e apprezzato nel nord'Italia, la sua origine è da rifarsi alle ricette dei contadini, che utilizzavano gli ingredienti a disposizione per potersi nutrire; il pollo che allevavano, diventava un lauto pranzo nei giorni di festa, in quanto arricchito con i sapori dell'orto e del buon vino rosso appena aperto. Nelle mie ricerche, ho trovato che la definizione di  "Cacciatora", derivi dall'utilizzo di aglio e rosmarino come aromatizzanti della pietanza, in quanto venivano usati dai cacciatori per cucinare le prede di immediato consumo e che ritroviamo per l'appunto in questa ricetta. Solitamente è usato come piatto della domenica, ma io per quanto è buono, l'inverno lo preparo spesso per la cena, accompagnato da un contorno di purè o di polenta fumante, sul quale mi piace farci scendere il sughetto di pomodoro, anzi se avanza il sugo, il giorno dopo ci condisco un bel piatto di pasta. Ognuno ha il suo modo di cucinarlo, e questa che vi propongo è la mia versione. Io uso il vino rosso per sfumare la carne, e non metto i pelati ma bensì, la passata di pomodoro; aggiungo fatta da me durante l'estate, il che acquista un sapore tutto suo ( nelle foto seguenti vedrete che ho usato i pomodorini freschi, perché dovevo consumarli per non farli rovinare ). Non aggiungo olio, perché cuocio il pollo con la pelle, che lo sprigiona di suo ( anche se poi non la mangio ). La presenza del peperone è dovuta al fatto che si stava rovinando, è così lo usato; tendo a precisarlo perché solitamente io non lo metto. Bene, detto questo vi lascio alla ricetta, vi auguro un felice weekend, il mio sarà pieno di cose da fare, ma non preoccupatevi tra le tante cose non mancherò di decidere quale saranno le ricetta che posterò per la prossima settimana. Ora vi saluto, e se si va di provare il pollo alla cacciatora per la giornata di domani, fatemi sapere come è andata. Buona giornata a tutti.

Dose : per 2 porzioni
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 1 ora

Ingredienti : 4 pezzi di pollo, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla piccola, 1 spicchio d'aglio, qualche ago di rosmarino, 70 ml circa di vino rosso ( usate il vino bianco se siete soliti usare questo  ), 250 ml di passata di pomodori, sale e pepe in polvere q.b. 1 peperone rosso facoltativo.

PREPARAZIONE :

Per prima cosa, pulite il pollo. Fiammeggiatelo per togliere eventuali piume. Scaldate una padella antiaderente, e rosolatelo per 10 minuti da entrambe le parti.



Quando sarà ben dorato, aggiungete la carota, il sedano e la cipolla tritati a cubetti, l'aglio schiacciato, il rosmarino, il sale e il  pepe. Fate soffriggere il tutto per 10 minuti, mescolando almeno un paio di volte per non far bruciare gli odori ( se a voi il peperone vi piace aggiungetelo in questo punto ).


Quando saranno rosolate anche le verdure, aggiungete il vino e fatelo sfumare completamente. A questo punto, aggiungete il pomodoro e abbassate la fiamma, coprite e mescolate di tanto in tanto, cuocete per 30/35 minuti. Se durante la cottura, il pollo dovesse asciugarsi, aggiungete un pochino di acqua calda.


Una volta cotto, assaggiate ed eventualmente aggiustate di sale e servite.
Ed ecco uno squisito piatto di pollo alla cacciatora.



Nessun commento:

Posta un commento

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.