sabato 22 novembre 2014

PIZZA CON SPECK E SCAMORZA - RICETTA N° 145

Eccomi, anche questo sabato a proporvi la ricetta di una pizza. Questa pizza l'ho cucinata tante volte, ma ogni volta che la tiravo fuori dal forno, lo speck si era stracotto ed era diventato duro da mangiare. L'ho provato qualche mese fa, e ho aggiustato il tiro. Ora si che è una Signora pizza. Seguite tutti i passaggi, e assaggerete qualcosa di eccezionale. Buon sabato sera a tutti.


Dose : per una pizza cm 30 di dm
Preparazione : 10 minuti
Lievitazione : 2/3 ore
Cottura : 15/20 minuti

Ingredienti : 300 g di impasto lievitato per la pizza, 120 g fette di speck del trentino (io in questa occasione ho comprato il gambetto di speck, è per questo che le fettine sono piccole), 1 scamorza del tipo secco, olio e.v.o. q.b.

PREPARAZIONE :


Fate l'impasto per la pizza e fatelo lievitare, per vedere dosi, ingredienti e procedimento cliccate qui.



Preriscaldate il forno a 220/250° appena vedrete lievitato l'impasto, dopo di che pesatene 300 g e stendetelo con le mani in una teglia oliata di cm 30 di dm.


Appena il forno sarà giunto a temperatura infornate la pizza e fatela cuocere in bianco, solo con un filo di olio, per 8/9 minuti. Controllate che sia cotta sotto per bene, e che i bordi colorati ma il centro ancora chiaro.


 Estraete dal forno e ricoprite prima con un pochino di scamorza grattugiata nel mixer, poi con qualche fettina di speck eppoi con altra scamorza grattugiata e infornate altri 7/8 minuti.



 Tirate fuori dal forno quando il tutto si sarà bello dorato e lo speck colorato ai bordi.


Mettendo sulla scamorza calda altre fettine di speck, questa volta senza infornare. Lasciate intiepidire e tagliate a spicchi.


Ecco uno spicchio di pizza con speck e scamorza.


mercoledì 19 novembre 2014

CANNOLI DI PASTA ALL'UOVO AL FORNO RIPIENI DI CREMA - RICETTA N° 143


Prima che arrivi un'altro compleanno, è meglio che vi posti questa ricetta. Domenica scorsa, abbiamo festeggiato il compleanno di mio suocero Silvano, che io chiamo confidenzialmente papino, e io sono stata incaricata di preparare i nostri dolcetti delle feste. Io li chiamo così : sono 3 tipi di dolcetti che non mancano mai sulle nostre tavole, quando durante le feste dell'anno ci riuniamo, con i parenti. In questo caso, sto parlando della famiglia del mio compagno ; sono le sue zie, le sorelle della mamma.

Sono 5 sorelle, molto unite tra di loro, e instancabili lavoratrici, tutte dotate di una grande personalità, umiltà e forza d'animo. Eccole tutte e cinque in questa foto.


La ricetta di questi dolcetti, me l'ha data la zia Maria Grazia (che è l'ultima delle sorelle e la più alta nella foto dietro a sinistra). E sono gli stessi dolcetti che io avevo preparato in occasione del precedente compleanno, quello festeggiato a giugno dei 40 anni di mio cognato Paolo, ma in quell'occasione sono riuscita a pubblicare solo una ricetta delle tre, quella dei cornettini ripieni. Cliccate qui per leggere la ricetta.


Come avevo già scritto in quel post, li ho potuti preparare prima e congelare ; quindi non ho avuto problemi a fare la foto finale. Mentre per le altre 2 ricette (siccome vanno riempiti nel giorno in cui si mangiano), non avevo le foto finali, perché non avevo fatto in tempo. Appena finito di allestire il buffet di dolci, gli invitati li hanno spazzolati senza che io me ne accorgessi, e quindi niente foto. Ma domenica sono riuscita a farla. L'impasto di questi cannoli, è simile a quello della pasta fresca, ma zuccherata e aromatizzata. E sopratutto non devono lievitare. L'unica differenza tra quelli della zia e i miei, e che lei li frigge, mentre io li cuocio al forno. Quindi buona ricetta a tutti. E se li vorrete inserire anche voi tra i vostri dolcetti delle feste, ne sarò immensamente contenta.

Dose : per 60/65 cannoli
Preparazione : 1 ora
Cottura : 10/15 minuti

Ingredienti per l'impasto : 5 uova, 5 cucchiai di zucchero, 5 cucchiai di olio di semi di arachidi, 5 bustine di vanillina, 500 g di farina 00 + quella necessaria per la spianatoia.

Ingredienti per il ripieno : 1 dose di crema con uova intere fredda di frigorifero, per vedere dosi e procedimento cliccate qui.

PREPARAZIONE :

Mettete le uova in una ciotola, sbattetele, e aggiungete lo zucchero, l'olio di semi, le bustine di vanillina e la farina. Impastate prima con la forchetta, e quando l'impasto avrà assorbito tutti i liquidi, trasferite su un piano di lavoro e impastate a mano fino a ottenere un impasto a forma di palla che coprirete con un telo pulito. Se volete impastare direttamente sulla spianatoia, proprio come si fa per la pasta fresca, seguite i passaggi della ricetta, vi metto  il link della pasta all'uovo per vedere il procedimento nelle foto, ma usando sempre gli stessi ingredienti indicati sopra.





Con la macchinetta fate delle sfoglie sottili, come quelle dei ravioli, ritagliate da esse con una rondella delle striscette lunghe 21 cm e larghe 1 cm e mezzo circa.


Oliate con dell'olio gli stampini dei cannoli. Arrotolate sullo stampo la striscia di pasta, sovrapponendo leggermente le striscette, partendo dalla punta, assicurandovi di chiuderla perfettamente.





Mettetele su una leccarda ricoperta di carta forno. Infornatele a 170° per 10/15.


Estraete dal forno quando saranno appena colorite, devono rimanere chiare e leggermente colorate alle estremità.


Dopo 5 minuti, estraete il cannolo dallo stampo, e fate raffreddare.
Prendete la crema dal frigorifero e con un sac a poche riempite tutti i cannoli, lasciando un pochino di bordo libero. Mettete su un vassoio e spolverate di zucchero a velo.
Tenete in frigorifero fino a poco prima di servire.



Ed ecco  2 foto della festa. Una la definisco UMORISTICA e l'altra FAMILIARE.


Foto Umoristica

Ovunque va papino, dietro ...  anzi "sotto", c'è sempre il suo fido cagnolino ... avete visto dov'è ???




Foto Familiare 
Tutti insieme appassionatamente


lunedì 17 novembre 2014

DOUBLE CHOCOLATE CHIP COOKIES - RICETTA N° 142


I cookie sono degli invitanti e famosi biscotti americani, morbidi e fragranti, ottimi da mangiare a colazione o merenda, a casa, in ufficio, o scuola. Vantano svariate versioni, e quasi sempre la loro forma è rotonda e schiacciata. La particolarità di questi biscotti sta nel fatto che il calore del forno sciglie il burro e appiattisce l'impasto trasformandolo in un cookies tondo e schiacciato. Avevo visto sul web le foto di questo biscotto al doppio cioccolato, eppoi, una sera di qualche mese fa, in balia di una improvvisa voglia di un dolce al cioccolato, ho dovuto farli. E se siete dei veri patiti del cioccolato, non resisterete a non provare in QUESTA STESSA giornata questa ricetta. Entro la sera li farete, non resisterete. Per farli ho usato la ricetta trovata sul sito di Nigella Lawson. Per chi di voi non la conoscesse  ancora, vi pubblico il video del promo di Real Time con la quale l'ho conosciuta io.





Nigella è una giornalista e conduttrice televisiva britannica. E' nota come conduttrice di numerosi programmi televisivi dedicati alla cucina. Dopo la laurea presso l'Oxford University , inizia a lavorare come recensore di libri e critico gastronomico, per poi diventare vice direttore letterario del Sunday Times. Inizia a scrivere di cibo dopo aver preparato una cena per alcuni colleghi, quando il capodirettore le disse :  "scusa ma sei così brava in cucina, perché non scrivi qualcosa sul cibo ? " Inizialmente disse di no, ma poi cambiò idea. Ha cominciato così a scrivere libri di cucina. Il suo primo libro infatti è diventato un best seller , e ha venduto 300 mila copie. Dopo il secondo libro, iniziò il suo show televisivo di cucina, diventando uno dei volti più famosi in TV.

Qui in Italia i suoi programmi sono stati tradotti in Italiano, e molti di noi l'anno potuta ammirare proprio sul canale dedicato ai reality. Cliccate qui per vedere  il link del suo sito se volete visitarlo.

Vi lascio alla ricetta. Come dolcetto per lunedì, non è niente male. Correte a comprare gli ingredienti o magari cercateli nella dispensa, è probabile che qualcosa l'avete già .... e siccome sono così buoni e non resisterete (come me) a mangiarli subito appena sfornati, vi consiglio di raddoppiare le dosi per farne di più. Queste delizie saranno in grado di confortarvi in questa giornata di inizio settimana e da tutto il resto che vi sta intorno. Buonissimo lunedì ... a chi passa di qua.

Dosi : per 12 double chocolate cookies
Preparazione : 20 minuti
Cottura : 18 minuti (forno elettrico ventilato)

Ingredienti : 125 g di cioccolato fondente minimo 70% di cacao, 150 g di farina 00, 30 g di cacao amaro in polvere setacciato,  1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, mezzo cucchiaino di sale, 125 g di burro morbido (non salato), 75 g di zucchero di canna, 50 g di zucchero bianco, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o come ho fatto io i semi di una bacca di vaniglia) 1 uovo grande freddo di frigorifero, 350 g di cioccolato al latte.

PREPARAZIONE :

Preriscaldare il forno a 170°.

Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde.


Tagliate a quadratini piccoli il cioccolato al latte.


Mettere la farina, il cacao, il bicarbonato e il sale in una ciotola.


 In un'altra ciotola sbattete il burro con gli zuccheri (io ho messo tutto zucchero di canna).



Aggiungete quindi il cioccolato fuso.



Quindi mescolatevi i semi di vaniglia e l'uovo.


Aggiungete ora gli ingredienti secchi.


In ultimo aggiungete i quadratini di cioccolato al latte.


Aiutandovi con 1 cucchiaio e 1 cucchiaino, fate 12 mucchietti  (grandi come un albicocca se volete i biscotti belli grandi, fate invece con il cucchiaino dei mucchietti come una noce se li volte più piccoli) su una leccarda, ricoperta di carta forno e infornate in forno ormai caldo per 18 minuti.



Fate la prova stecchino, deve uscire semi-pulito.
Sfornateli e lasciateli raffreddare per 4-5 minuti sulla teglia del forno, dopo di che trasferiteli su una griglia per farli raffreddare e solidificare.


Ed ora confortatevi con questi squisiti cookies al doppio cioccolato.







domenica 16 novembre 2014

PEPERONI AL FORNO RIPIENI DI TONNO - RICETTA N° 141

Comincio col dirvi che questa ricetta noi la facciamo primariamente con i peperoni friggitelli. Non so da voi, ma qui a Pescara, i friggitelli sono piccoli. Quando a suo tempo avevo fotografato la ricetta, mi sono accorta che le foto non erano uscite un gran che. Qualche settimana fa li ho cucinati per una mia amica a casa sua (io avevo portato la macchinetta fotografica con me), lei aveva comprato dei bellissimi peperoni  del tipo cornetto (grandezza medio-grande). Tenetelo presente, nel caso che, quando sarà il periodo, volete provare questa ricetta con i friggitelli. Quando ho cominciato a convivere con il mio compagno, lui mi raccontava di quanto amasse la buona cucina, e di come era estremamente goloso dei friggitelli con il tonno che cucinava sua sorella. Mi disse che per quanto erano buoni, era capace di mangiarsi una teglia intera di questa golosità, tutto da solo. Quindi, ho chiesto a Linda la ricetta e questo è il risultato. Un'esplosione di sapore e gusto, affiancato dall'aroma del tonno che completa magistralmente questo binomio. Sono così buoni, che quando li ho assaggiati la prima volta, in due, c'è li siamo spazzolati di più, perché la teglia era molto più grande del solito, dal momento che avevo cucinato più friggitelli. Quindi grazie a Linda, per questa pura goduria di gusto. Un'ultima cosa : se vi dovesse avanzare il ripieno, arrotondateli a forma di polpette, impanateli con del pane grattugiato e cuocetele  per 20 minuti, con un filo d'olio, in fondo troverete le foto anche di queste. Buona domenica a tutti.

Dose : per 7/8 peperoni cornetto
Preparazione : 15 minuti
Cottura : 1 ora e 30 minuti circa


Ingredienti : 2 scatole di tonno sott'olio da 160 g (calcolate che sgocciolato il peso sarà 200 g), 100 g di pane secco ( se avete pane raffermo di qualche giorno probabilmente c'è ne vorrà di meno ), 50 g di Parmigiano Reggiano o Grana Padano grattugiati, 1 uovo, 1 mozzarella, 1 pomodoro maturo, sale e pepe in polvere q.b., un ciuffetto di prezzemolo facoltativo.


PREPARAZIONE :

Ammollate il pane nell'acqua, dopo di che strizzatelo per bene e sgranatelo con le mani.


Tagliate la calotta dei peperoni, levate i filamenti bianchi all'interno con un coltellino o con le mani, e lavatelo sotto l'acqua corrente per far uscire i semini, dopo di che salateli leggermente all'interno (altrimenti nel mangiarlo il peperone risulterà insipido). Fate attenzione a non romperli, i peperoni devono rimanere intatti.


Preriscaldare il forno a 180°. In una ciotola mescolate, il tonno sgocciolato, il pane ammollato sgranato, il formaggio grattugiato, l'uovo, il pomodoro maturo spellato e tagliato a pezzettini piccoli, la mozzarella fatta a pezzetti piccoli, il sale e il pepe. Se volete potete far nel mixer o robot, questa operazione.




Inserite il composto di tonno nei peperoni con un cucchiaio o meglio con le mani, (o con un sac a poche usa e getta)  per fare arrivare l'impasto fino in fondo al peperone. Spianate il composto sul bordo per non farlo uscire di fuori.





Distribuiteli in un tegame rettangolare ricoperto di carta forno e infornateli  in forno ormai caldo per 30 minuti scoperti. Passato il tempo, abbassate la temperatura a 170/160, estraete dal forno e coprite la superficie con un foglio di alluminio, e proseguite la cottura per un'ora ; questo perché sentirete il profumo e il peperone risulterà colorito, ma in realtà non è ancora cotto.



Passato il tempo di cottura, tirate via dal forno e fate riposare 15/20 minuti prima di consumare.


Ecco i peperoni ripieni di tonno caldi caldi.





P.S. - Se volete potete preparali il giorno prima, e riscaldarli in forno per mangiarli  il giorno dopo.
Non necessitano di olio, perché il tonno, lo rilascerà in cottura.

Queste sono le foto dei friggitelli che mi sono uscite bene, quindi ve le posto ugualmente.

Friggitelli puliti dai semi e dalla calotta.

Friggitelli riempiti prima di essere infornati.







Nota Bene

Se vi dovesse avanzare il ripieno, procedete in questo modo per fare qualche polpetta di pesce :

- fate con il ripieno delle polpette della grandezza di una noce.

- passatele nel pangrattato q.b.

- ungete di olio una leccarda con carta forno e poggiatele sopra, cuocete 20 minuti a 180/170°.

- servitele dopo 10 minuti dalla cottura.

- ecco le vostre polpette di tonno.


AAAAAAHHHHHHHH dimenticavo .... ecco mia cognata Linda, l'autrice di questa ricetta