lunedì 9 febbraio 2015

PASTA E PATATE - RICETTA N° 169

Pasta e patate è un must della cucina italiana. Mille e una versione regionale e personale, fanno di questo piatto una bontà unica. Questa che vi propongo oggi è la versione tratta dal libro La cucina di Roma e del Lazio, rigorosamente in bianco per non darla sempre vinta al pomodoro che imperversa fin troppo nelle cucine laziali (come è scritto nel libro), con il guanciale il pepe grattugiato e il pecorino a piacere. Io ho solo aggiunto le scorzette di
Parmigiano Reggiano, che hanno dato a questo piatto tanto semplice un plusultra di sapore rendendolo una squisitezza senza pari. In settimana preparerò un'altro paio di ricette di pasta e patate, forse 3 che ho visto girovagando sul web, e se davvero, sono buone come invogliano le foto, le vedrete pubblicate, così, se volete potete variarle o decidere quale sarà la vostra preferita. Visto ennesima giornata di freddo intenso, e tanto per cambiare con la presenza di un vento fortissimo, oggi vi sarà gradita questa ricetta, così vi riscalderete mangiandola caldissima. Un grande saluto a chi passa di qua. Io vado a prepararne un'altra da pubblicare domani. Stasera ribisso con il cinema. Ho organizzato una serata, con le coppie della famosa "palmetta" e la mia amica Irene, a vedere una commedia francese. Domani vi darò tutti i dettagli. Buona giornata.

Dosi : per 4 porzioni
Preparazione : 10 minuti
Cottura : 25/30 minuti

Ingredienti : 200 g di pasta ditaloni o spaghetti spezzati, 4-5 patate di media grandezza,  1 cipolla, 1 carota piccola, mezza costa di sedano, 50 g di guanciale, 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva, sale q.b., pepe in polvere q.b., pecorino grattugiato (io ho messo quello romano), 1 cucchiaio ogni porzione (o a piacere), 150 g di scorzette di Parmigiano Reggiano a tocchettini, acqua calda q.b.

PREPARAZIONE :


Preparate il solito soffritto con l'olio e.v.o., il guanciale a pezzettini e le verdure tritate finemente, fate appassire a fiamma bassa.

Quando la cipolla sarà trasparente, unite le patate tagliate a tocchetti uniformi.

Coprite d'acqua e fate cuocere lentamente, raboccando poco per volta con qualche mestolata di acqua calda.

Quando le patate saranno cotte, salate e buttate la pasta nella stessa pentola, verificando che ci sia acqua sufficiente per fare una cottura risottata.

Portate a cottura alla densità che preferite, aggiungendo le scorzette di Parmigiano Reggiano 10 minuti prima di spegnere il fornello.

Servite con pecorino grattugiato e pepe macinato a piacere.

1 commento:

  1. Mi sono appuntata gli ingredienti, oggi la faccio per pranzo. Speriamo bene .... Non ho mai cucinato ... Ho sempre e solo guardato. Ti faro sapere. Grazie Daniela

    RispondiElimina

LASCIA UN TUO COMMENTO SE HAI PROVATO LA RICETTA, SE VUOI UN CHIARIMENTO PRIMA DELLA REALIZZAZIONE DEL PIATTO O SEMPLICEMENTE PER LASCIARE IL TUO SALUTO.